Pro Loco

  • Anno 2017

  • Anno 2018

  • Festeggiamenti in onore di San Giorgio 2018

    Festa in onore di San Giorgio 2018

    Festeggiamenti in onore di San Giorgio Protettore di Riano 29 e 30 giugno e 1° luglio 2018.

    “Siamo di nuovo in pista”

    Un’altra occasione per dimostrare ancor di più, lo spirito di appartenenza e senso di responsabilità che in queste occasioni unisce la popolazione tutta, all’entusiasmo che la Pro Loco mette a servizio del paese.

    Quest’anno l’apertura dell’evento avrà luogo in Piazza Piombino con la consueta Santa Messa ed a seguire la sentitissima Processione per le vie del borgo di Riano della Confraternita di San Giorgio accompagnata dalla banda musicale “San Giorgio di Riano” diretta dal maestro Simone Virgili; alle 21:00 concerto della Banda Musicale “San Giorgio di Riano”.

    L’evento si tingerà di profano già da sabato 30 alla pista Polivalente in Largo Montechiara. Stand gastronomici, Bazar in pista sempre più ricco e spettacoli a tutto tondo, con l’esibizione di ballo a cura della scuola “New Art&Motion Academy” e l’attesissimo concerto Live del “Trio D’Autore”.

    Ci avete chiesto un ulteriore sforzo e noi siamo certi di potervi accontentare...come?

    Venite a trovarci anche per l’evento straordinario che si terrà nella serata conclusiva del 1° luglio, non solo spettacoli per bambini a cura del “Circo Elder Fagiolino”, balli in pista con l’Orchestra “I Guaranà”, ma avremo la possibilità di assistere al grande spettacolo di Cabaret del comico Marco MARZOCCA direttamente dal palco di Zelig e dal tutto esaurito nei teatri visitati in “È SVAMPATO TUTTO SIGNO’!

    Inutile raccontarvi la straordinaria allegria con cui è capace di coinvolgere il proprio pubblico, momenti di ilarità raccontata in modo intelligente e risate da custodire e raccontare.

    Noi vi aspettiamo, voi metteteci il cuore.

    Programma Festa San Giorgio 2018

  • Il paese

    rianocentro smallerSituato su una collinetta di tufo, nacque in epoca romana come dimostrano numerosi reperti rinvenuti nel suo territorio e si identifica forse con il "Castrum Roiani".
    Proprietà dei monaci di San Paolo il feudo passò sotto la signoria di varie famiglia: i Cesi, i Ruspoli dal 1600 e infine i Boncompagni-Ludovisi. Nel paese prevalentemente agricolo esiste anche una specifica attività industriale costituita dall'estrazione del tufo di cui il territorio è ricco.
    Si dice che il materiale di costruzione del Colosseo provenga da questi luoghi. Nelle vicinanze del paese sono stati rintracciati resti marini fossili e scheletri di animali preistorici. Tra questi, molto interessante è lo scheletro mummificato di un cervo, sconosciuto in altre zone d'Italia, denominato dagli scienziati "Cervus Riani".
    La prima notizia che si ha del Castrum Raiani è dell’anno 1159 quando già appartenente a Giovanni di Ronzone o Roncione e Berardo suo fratello minore abitanti a Roma nel luogo detto il monte di Johannes Roncionis, questi donarono la località con il castello e con tutte le sue pertinenze a papa Adriano IV.
    Agli inizi del secolo XIII cioè nel 1203, Riano è tra le località che Innocenzo III confermava e donava alla Abbazia di San Paolo fuori le mura. Non è chiaro se tale donazione era da intendere per intero perché probabilmente la porzione ceduta dai fratelli de Rontionis ad Adriano IV era stata ceduta alla famiglia Vezzosi. Pierluigi Galletti nel suo lavoro su Capena e la terra Collinense cita un atto esistente nell’archivio del monastero di San Paolo, dal quale si apprende che nel 1259 il monastero comprò la parte del Castrum Raiani spettante a Iacopo de Vezzosi e suoi parenti. Nel 1268 per pagare la somma per tale acquisto, dovette vendere il casale di Fiorano al monastero di S. Balbina.
    Nel 1393 Riano risultava tornata ad essere dipendente dalla Abbazia di San Paolo e successivamente a causa dei numerosi conflitti che turbarono Roma e i dintorni la località ne subì pesantemente gli effetti che dovette essere in gran parte riedificato.
    Nel 1527, il monastero di San Paolo per poter far fronte alle imposizioni dovute alle truppe imperiali da papa Clemente VII, dovette vendere la località con tutte le sue pertinenze a Luigi Gaddi per 20.000 ducati. Solo due anni dopo tuttavia tornò in potere del monastero per 20.000 scudi. A causa di nuove necessità fu nuovamente ceduto nel 1531 a Francesco Spinola per ducati 12000: i discendenti dello Spinola nel 1538 lo venderono ai Gaddi per la seconda volta per 16.000 ducati. Nel 1570 il cardinale Pierdonato Cesi lo comprò per il nipote Emilio, da Silvia ed Antonia Gaddi, eredi di Luigi, alla cui famiglia nel ramo dei duchi di Acquasparta rimase per passare successivamente ai Ludovisi-Boncompagni principi di Piombino.
    Nel 1924 il corpo di Giacomo Matteotti fu ritrovato il 16 agosto, tra le 7:30 e le 8 del mattino, dal cane di un brigadiere dei Carabinieri in licenza, Ovidio Caratelli nella macchia della Quartarella.

  • Informatica sulla Privacy

    Ai sensi dell’articolo 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196 e s.m.i., La informiamo che i dati personali da lei volontariamente forniti per l’attivazione dei servizi richiesti saranno trattati da Ass. Pro Loco di Riano proprietario del sito https://www.prolocoriano.it, adottando idonee misure atte a garantire la sicurezza e la riservatezza, secondo quanto richiesto dalla norma sopra citata.

    Nello specifico La informiamo che:
    1. I dati da Lei forniti saranno raccolti, elaborati, conservati e/o comunicati per il tempo strettamente necessario agli obblighi ed alle finalità necessarie a:
    - instaurare rapporti con l’utenza;
    - erogare i servizi richiesti.

    2. Il conferimento dei dati personali ha natura facoltativa, tuttavia il mancato conferimento degli stessi impedirà alla proprietà di procedere all’erogazione dei servizi richiesti.

    3. I dati potranno essere comunicati a strutture private nostre collaboratrici nei limiti pertinenti agli obblighi ed alle finalità di cui al punto 1.

    Responsabile del trattamento dei dati è il legale rappresentante.

  • Laboratori e corsi al Centro di Aggregazione Giovanile "Ex-Mattatoio"

    ex mattatoio

     

     

     

     

     

     

     

    Il C.A.G, Centro di Aggregazione Giovanile (l’EX Mattatoio), da diversi anni svolge un ruolo importante sul territorio rianese offrendo alle generazioni più giovani un luogo dalle molteplici funzioni, dove i ragazzi possono essere liberi di esprimere le proprie capacità ed attitudini attraverso le varie attività che si svolgono all’interno di esso.

    I Corsi ed i laboratori sono completamente gratuiti:

    Il Laboratorio di Canto: attività rivolta ai bambini e ai ragazzi del territorio di Riano di età compresa fra i 6 e 29 anni. Il laboratorio si svolge ogni martedì dalle 18:30 alle 19:30 per la prima fascia (6 – 10 anni) e dalle 19:30 alle 20:30 per la seconda fascia (11 – 18 anni).

    Laboratorio di chitarra: l’attività è dedicata ai bambini e ai ragazzi residenti di Riano di età compresa fra gli 11 e i 29 anni. Il laboratorio si svolge tutti i giovedì dalle 18:30 alle 19:30 (livello base) e dalle 19:30 alle 20:30 (livello avanzato)

    Corso di Formazione: “Eventi in corso: Corso di formazione sull’organizzazione degli eventi” rivolto ai ragazzi dai 16 ai 29 anni. Ogni lunedì a partire dal 5 marzo fino al 10 giugno dalle ore 18:00 alle ore 20:00.

    Per la descrizione dettagliata delle attività si allegano i seguenti file:

     

    Per informazioni: Andrea Baccetti

    Contatti Rapidi: Imma Santoriello: +39 340 051 6124 / Marco Panetta: +39 339 681 3842

  • Organigramma

  • Tesseramenti e Convenzioni 2018

    Buongiorno a tutti,

    informiamo che la Pro Loco ha aperto la procedura di iscrizione/rinnovo ai soci per l'anno 2018.

    Gli interessati al tesseramento sono pregati di contattarci al seguente indirizzo e-mail per chiedere delucidazioni e la procedura di tesseremento:

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Siamo lieti di informare  che la Pro Loco di Riano ha stabilito una convenzione con il "TEATRO ELISEO" per l'anno 2018.
    La convenzione è riservata ai soci tesserati per l'anno in corso.

    Tutta la documentazione realtiva alla convenzione è presente nell'area riservata(Area riservata soci) del portale sotto il Menu Utente, ma è visibile solamente agli utenti registrati del sito. 

    Ringraziamo tutti

    Lo staff Pro Loco di Riano